Foto: Giampietro Mattolin - Australia: Ayers Rock

TravelSoul.net

- agenzia viaggi Vicenza | non il solito viaggio!

Home » Viaggi » Asia » Tibet » Offerta viaggio ..

Se hai bisogno di chiarimenti relativi ai nostri viaggi o avere maggiori dettagli sul metodo di prenotazione di pagamento o altro .. Leggi le nostre f.a.q.

Galleria fotografica

ETIOPIA

12 foto

Galleria fotografica

EGITTO

8 foto

Galleria fotografica

ERITREA

7 foto

Galleria fotografica

ECUADOR

9 foto

Galleria fotografica

MONGOLIA

7 foto

Ricevi direttamente nella tua casella le nostre migliori offerte di viaggio, consigli .. itinerari da fare e molto altro ..

Il tuo nome:
La tua e-mail:
Legge Privacy: Accetto Non accetto
 

TIBET: Kailash e regni occidentali

Categorie/Tipologia viaggio: Asia - Tibet - Cultura - Natura - Trekking - Viaggi Avventura

Tibet · € 3.700 · 22 giorni

Il viaggio inizia con le visite ai siti del Tibet Classico e, giunti nel Tibet occidentale, ci si reca ai monasteri del lago Manosarovar, al Raksal Tal e si esplorano gli antichi regni di queste remote regioni: Purang, Shangshung e Gughe, arrivando così ben acclimatati all’imbocco del sentiero del Kailash. Sul rientro si attraversa la regione nomadica del Pelkho Tso, ai piedi dello Shisha Pangma. Amitaba sin dall’inizio delle propria attività organizza almeno un viaggio all’anno condotto da una nostra guida italiana, oltre ad un gran numero di gruppi privati, avendo così raccolto un’ampia esperienza e dettagliata conoscenza del territorio e dei modi migliori per esplorarlo. Un viaggio al Kailash è tra le esperienze più importanti per ciascuno di noi, e cerchiamo di organizzarlo nel modo più bello.

Il programma prevede di raggiungere Lhasa in volo e, dopo una visita della città, molto utile anche per l’acclimatazione (si sosta qui tre notti), si risale il corso dello Tsangpo fino a Shigatse. Proseguendo verso ovest, oltre Lhartse si segue la strada che porta al lago di Ngaring accedendo all’altopiano del Ciangtang, dove si valicano alcuni passi e si transita dalle vallate di Zangzang, toccando ancora lo Tsangpo nei pressi di Saga. Si segue quindi il bordo settentrionale dell’arco himalaiano, le cui vette glaciali spesso occhieggiano a sud, toccando luoghi molto belli, tra cui le dune di sabbia oltre Paryang ed il lago di Te Tso che sono particolarmente apprezzati dai viaggiatori, oltre ai monasteri di Dargyeling e Trongsa. Giunti nel Tibet Occidentale si percorrono le rive del lago Manosarowar, l’immenso specchio turchese impreziosito da piccoli monasteri benedetti dalla visione della cuspide del sacro Kailash a nord ovest, un luogo di bellezza impareggiabile che si estende ai piedi del grandioso Gurla Mandata, un monte glaciale che sfiora gli 8000 metri. Per completare la visita dei laghi sacri oltre al Manosarowar, che secondo l’esoterismo della regione trasmette la purezza dell’energia femminile, ci si reca al maestoso Raksal Tal, che ne nasconde invece l’aspetto iniziatico, e da qui nell’area di Purang, una delle tre antiche capitali del Tibet Occidentale, con gli interessanti siti di Gokung e Khorzak.
Si prosegue quindi per Thirtapuri, Shangshung e il regno di Gughe, ad ovest del Kailash, in una regione di vastità e bellezza inimmaginabili che stupisce per la cromaticità delle erosioni, contornata a sud dalle grandiose vette glaciali del Garwal indiano, tra cui svettano il Kamet ed il Nanda Devi, templi della sacralità induista. La capitale rupestre di Shangshung, Nugulkhar Kyunglung, fu il centro di un regno che contrastò l’espansione di Bod, il nascente impero tibetano, e secondo la tradizione è il luogo da dove si era propagata la religione Bön ed anche il punto d’origine dello Dzogchen. Sicuramente è uno dei siti più interessanti da visitare in Tibet. Giunti poi a Gughe si visitano Toling, che fu il monastero principale di questa vasta regione del Tibet, dove sono sopravvissuti stupendi affreschi; quindi Tsaparang, l’affascinante città rupestre che fu capitale del regno, dall’aspetto misterioso che trasporta in un mondo fuori dal tempo, dove si respira ancora la presenza di Yeshe O, Atisha e Rinchen Zangpo. Ci si sposta poi nella valle di Dunkhar e Piyang per esplorare queste antiche cittadine che sembrano fondersi con le falesie rocciose, ai cui piedi vivono piccole comunità rurali, scoprendo affreschi di impareggiabile bellezza nascosti tra le grotte.
Da Gughe si torna al Kailash per iniziare la circumambulazione (il kora), avendo ormai acquisito un’ottima acclimatazione, molto utile per percorrere con minor fatica i 54 km del sentiero sacro; il percorso a piedi può essere facilitato dall’utilizzo di docili cavalli da monta, un’opzione che può essere presa in seria considerazione dai meno allenati che desiderano assaporare il piacere di valicare il leggendario passo di Dolma. Nell’ultima giornata del kora, completato il cammino, si pone un campo sul lago Manosarowar e da qui si ripercorre la strada fino a Saga, godendo ancora una volta degli splendidi panorami sulla catena himalaiana. Attraversato lo Tsangpo sul ponte di Saga ci si avvia alla parte finale dell’itinerario che si svolge nella stupenda regione nomadica di Pelkho Tso, un lago turchese di bellezza tale da rivaleggiare con il Manosarowar, nei cui pressi si erge grandioso lo Shisha Pangma. Oltre Shegar, dove si trova uno stupendo dzong conosciuto come la “Montagna di cristallo”, si valica un passo per Lhartse e si torna a Shigaste e da qui a Lhasa per il rientro.

GUIDA
Christine Harris è di origine australiana, ha vissuto anche in Germania ed Inghilterra, ed ha adottato come propria residenza l’Italia dal 1976, dove dal 1979 è stata docente di lingua inglese all’Università di Verona. Ama il nostro paese di cui si sente cittadina; tra il 1985 e il 2006 ha tenuto cicli di lezioni sulla storia dell’arte veronese e veneziana per programmi residenziali del Trinity College di Hartford, Connecticut e della Northwestern University di Chicago. Christine è un’appassionata viaggiatrice e ottima conoscitrice della cultura buddista; da diversi anni conduce viaggi di Amitaba nelle regioni himalaiane, dallo Zanskar, al Tibet e al Bhutan e si è già recata anche al Kailash.
 

Compila il form sotto con tutte le tue infomazioni - I tuoi dati non saranno salvati o ceduti a terzi servono solo per rispondere alla richiesta.

Oggetto:    
  TIBET: Kailash e regni occidentali
Nome: Cognome:
Città: Telefono:
E-mail: Fax:
       
Richiesta/Messaggio:
Accetto legge sulla privacy
   

Viaggi simili ..

Sotto puoi trovare altri viaggi simili .. guarda le offerte!

Tibet: Vasto Amdo

Tipologia viaggio: Tibet Cultura Natura Viaggi Avventura Viaggi in 4X4

16giorni

€ 3.570

TIBET: Siti classici e festival di Shoton

Tipologia viaggio: Tibet Cultura Natura Viaggi Avventura

15giorni

€ 2.900

TIBET: Da Lhasa all’Everest, con il festival di Drak Yerpa

Tipologia viaggio: Tibet Cultura Natura Viaggi Avventura Viaggi in 4X4

15giorni

€ 2.750

PRENOTA ORA!

Prezzo da:

€ 3.700

Durata:

22giorni

Partecipanti:

Max 12

Partenze:

05 Agosto 2018

Regione:

Tibet

Tipologia viaggio:

Cultura

Natura

Trekking

Viaggi Avventura

Difficoltà:

Alta

Copyright © 2018 TravelSoul - I Viaggi di Giampietro Mattolin - P.I. 03338960242 Viaggi avventura in Africa-America-Asia-Australia-Europa, turismo sostenibile, itinerari naturalistici, itinerari culturali, viaggi per sub, snorkelling, trekking, trekking a cavallo, tour guidati, tour fly & drive, safari fotografici, spedizioni in 4x4 nel deserto. Proposte individuali e di gruppo, aggregazione internazionale.. Tutti i diritti riservati.
Credit: Penta Computer snc